RILASSAMENTO GUIDATO

 

 

 

 

 

Il rilassamento avviene su tre livelli: sul piano fisico, sul piano mentale, sul piano emotivo, o se vogliamo sugli accessi all’inconscio.

Affrontiamo ‘lo stesso argomento’ da due prospettive diverse…

Ti sei mai chiesto perché non riesci ‘mai’ a rilassarti?

E’ una domanda aperta che lascia lo spazio per creare la risposta.

Essa è indirizzata all’inconscio e la risposta sarà data dall’immaginazione guidata dalle  emozioni.

Perché non riesci a rilassarti?

Ci pensi! In questo caso la domanda è diretta e utilizzerai la ‘parte logica’ del tuo cervello per rispondere. Le tue risposte saranno veloci, avranno un’impostazione più pratica.

Quando decidiamo di rilassarci utilizziamo la muscolatura del corpo come primo accesso al rilassamento. Ti è mai capitato, durante un rilassamento o alla fine di una pratica olistica di sentire questa frase? ” E più il corpo si rilassa più le tensioni si lasciano andare’. Ecco perché la posizione che assumiamo favorisce il rilassamento, che ci troviamo sul nostro tappetino oppure seduti in un’accogliente poltrona.

Durante il Rilassamento guidato il praticante porta consapevolezza nelle varie parti del corpo, muscolo dopo muscolo, arto dopo arto, fino a entrare in uno stato di totale rilassamento, senza perdere il contatto con l’ambiente che lo circonda.

Il Rilassamento guidato conduce, mostra il percorso per un totale benessere; a volte apre la mente alla creatività, alla possibilità di migliorare, cambiare.

Quando siamo completamente rilassati lasciamo andare ogni tensione dal corpo, il respiro è più libero, profondo, fluido e sottile… Anche il ritmo dei pensieri cambia marcia e rallenta…rallenta fino ad arrestare quella sensazione di ronzio nella testa, che potremmo definire i troppi pensieri, il lavorio mentale. Ti sei mai accorto quanto rumore fanno i pensieri? A volte? A qualunque ora del giorno!

In uno stato di ‘rilassamento profondo’ la mente azzera ogni logica, ogni analisi, permettendo all’inconscio di accogliere immagini, sensazioni, visualizzazioni come se fossero situazioni reali.

Nel Rilassamento guidato il conduttore guida il praticante; egli è il suo gancio, attraverso la voce, per non perdersi nel sonno. Il conduttore conduce il praticante attraverso un percorso in cui viene offerto a mente e corpo di rilassarsi.

Non si parla di immaginazione! Il Rilassamento guidato diventa psico-motivazionale quando permette al praticante, di visualizzare nella sua mente una situazione realisticamente fattibile che possa apportare beneficio prima di tutto a livello psico-fisico, poi mostrare il percorso attraverso la quale Egli stesso, con i suoi mezzi, può apportare un cambiamento positivo nella sua vita.

       La visualizzazione prevede un’attività mentale in cui si rafforzano

        i percorsi neurali legati ad una specifica abilità del cervello

         di materializzare, nel migliore dei modi, il proprio intento.

C.T.conbamboo.JPG

© 2023 by Nicola Rider.
Proudly created with Wix.com